Francesca e la sua Gaziantep

Francesca ci spiega cosa significa essere volontari a Gaziantep.

Il progetto “ESC volunteers in Gaziantep: Be Active for Community Integration” è co-finanziato dal Programma Corpo Europeo di Solidarietà dell’Unione Europea.

“Avevo deciso di prendermi del tempo, di donarmi del tempo per prendere una decisione che sapevo mi avrebbe potuto cambiare la vita. Ho riflettuto ben due mesi prima di inoltrare la mia disponibilità per Gaziantep. Avevo paura di non essere pronta, avevo paura di ciò che avrei provato e della mia possibile incapacità nella gestione di situazioni forti come quelle che stavo decidendo di vivere.

Mai scelta fu più giusta.

Gaziantep è un mondo, un mondo nuovo e ricco di colori che non ti aspetti. Mi sono persa e ritrovata nel sorriso e negli occhi di persone così lontane fino a poco tempo prima. Ho riso, e ballato, e pianto, e camminato.. ed io sono ancora lì, nelle stanze di quell’associazione chiamata casa per due mesi, tra le mura del centro Kids Rainbow, nelle strade ricche di çay, tra le pietre di Kilis ed i balloons di una Cappadocia un po’ diversa.
Ogni dettaglio è nitido nella mia mente, ogni dettaglio mi ricorda che l’esperienza appena conclusa è senza alcun dubbio stata una delle più emozionanti della mia vita.
Potrete pensare “beh, ne hai di strada davanti” ed è vero, e sono pronta ad affrontarla tutta con la consapevolezza, ora, di avere accanto a me una nuova famiglia, alcune delle persone più straordinarie su questa Terra.
Grazie Gaziantep per le tue mille sorprese, le porto tutte con me.”