Vai al contenuto

Il racconto di Ilaria: un progetto ESC in Tunisia

Giardinaggio al Flower Garden di Akouda
Ho trascorso delle bellissime giornate in questo posto,aiutando e
collaborando con i contadini, stando a contatto con loro ho potuto
accrescere le mie conoscenze riguardo tematiche agricole.
Kindergarten Akouda
Qui ho avuto l’opportunità di conoscere delle maestre dal grande cuore,in
grado di trasmettere il loro amore ai loro alunni. Insieme a loro,e ai bambini
abbiamo svolto differenti attività tra cui pittura,scrittura, ballo e giochi in cortile.
La definirei una delle esperienze più belle di questo volontariato.
Couscous day
Sempre presso l’asilo, abbiamo svolto il cous cous day. Insegnanti e aiutanti ci
hanno fatto vedere i vari passaggi di questa super pietanza. Ma la parte più
bella della giornata è stata poter mangiare tale prelibatezza con i bambini,una
gioia immensa.
Piantare nuova vita
Presso Hergla, abbiamo piantato differenti alberi,per poter dar vita ad
uno spazio ampio ma povero di piantagioni. Per questo abbiamo colto
l’occasione per piantare nuovi alberi e quindi nuova vita.
Giornata dei giochi presso la scuola di Akouda
Insieme alla preside e agli insegnanti della scuola primaria, abbiamo trascorso
una giornata all’insegna del divertimento . Abbiamo voluto realizzare dei
giochi in inglese , per poter mettere in atto l’insegnamento di tale lingua
durante le lezioni svolte in classe. Anche qui ho avuto modo di conoscere
delle persone bellissime e super cordiali.
Giornata d’arte
Presso una scuola pubblica,grazie all’ausilio dei vari insegnanti,abbiamo dipinto
differenti parti della scuola, per dar colore a questo ambiente così colmo di sorrisi.
Insieme ai bambini, abbiamo mescolato colori,dipinto, chiacchierato e mangiato
insieme. Una giornata che mi ha donato forti emozioni
Sito archeologico Sousse
Una delle emozioni più forti che ho potuto provare durante i mesi
trascorsi in Tunisia, è stata quella di dar vita a mosaici di una domus
romana. Grazie all’aiuto di studenti dell’università di archeologia e
all’archeologa ho potuto contribuire vivamente alla rinascita di questo
luogo magico.
GRAZIE
Vorrei poter ringraziare l’associazione Scambieuropei ( Bologna) e l’associazione
tunisina ( Ased), per avermi dato l’opportunità di intraprendere una delle
esperienze più belle della mia vita. Auguro ai futuri volontari di immergersi
intensamente in tale volontariato perché ne varrà veramente la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.