Il resoconto di Sebastiano

Ormai sono tre mesi che sono qui a Plasencia per svolgere la mia attività di volontario al centro psichiatrico.

Dal 16 al 21 dicembre ho partecipato assieme con gli altri volontari di Plasencia alla formazione d’arrivo che si è svolta ad Oviedo nelle Asturie , in tutto eravamo 22 volontari provenienti da tre comunità (Extremadura, Galizia e Andalusia), è stata una settimana intensa ma molto formativa, in primis ci hanno dato la possibilità di presentare i progetti , è stato un momento di confronto molto attivo, i formatori a cui va il mio grazie sono sempre stati molto disponibili e ci hanno fornito consigli preziosi, è stata una settimana dove abbiamo avuto l’occasione di conoscere la cultura asturiana, il momento senza dubbio più interessante è stata la cena presso un ristorante di cucina locale, dove abbiamo sperimentato per la prima volta la Picas, Picas significa cena condivisa , questa tradizione si svolge nel periodo di produzione della Sidra bevanda tipica locale, dove tutti erano invitati a portare qualcosa da mangiare, la peculiarità di questa cena e che si gira tutti intorno ad un tavolo e non ci sono sedie.

Il 27 di Ottobre i pazienti del psichiatrico hanno fatto un concerto che si collocava nella settimana contro la violenza sulla donna, le canzoni erano state preparate nel laboratorio di musicoterapia che si svolge tutti i mercoledì dalle 5 alle 6 del pomeriggio. Il 3 dicembre alcuni pazienti hanno partecipato alla giornata della disabilità , l’evento si è tenuto nella sala del comune di Plasencia, hanno avuto la possibilità di leggere alcuni tra i diritti dei disabili. Abbiamo cominciato a fare alcune attività tra le quali karaoke dove tutti i pazienti hanno avuto l’occasione di imparare le canzoni che hanno proposto al concerto di Natale , ha partecipato anche un ausiliario che con la sua chitarra ha accompagnato le canzoni. Proseguono invece le attività di giochi e colori.

L’interazione con i pazienti e operatori e per me di fondamentale importanza perché mi permette ogni giorno di migliorare la lingua.

Con i volontari della formazione di Oviedo si è instaurato un buonissimo rapporto , con alcuni di loro e con quelli di Plasencia ho passato Capodanno a Madrid. Ci siamo promessi di venirci a trovare a vicenda. Con gli altri volontari di Plasencia si è instaurato un ottimo rapporto, abbiamo passato assieme la sera della vigilia di Natale. Assieme ai tutor di Plasencia abbiamo fatto una gita nella valle del Jerte a nord di Plasencia, abbiamo avuto l’occasione di visitare alcuni siti naturalistici come Le garganta de los Infiernos e infine partecipato ad una festa nel piccolo paese di El Torno.

Ringrazio come sempre le associazioni che mi hanno dato questa opportunità che mi permetterà di crescere professionalmente e personalmente.

A presto.
Sebastiano Beretti