In alto i cuori, sempre!

Elena è stata una delle volontarie che ha svolto la sua esperienza a Gaziantep.
Il progetto “ESC volunteers in Gaziantep: Be Active for Community Integration” è co-finanziato dal Programma Corpo Europeo di Solidarietà dell’Unione Europea.

Non è stata un’esperienza semplice, perché dopo dieci giorni dal mio arrivo mi son trovata a dover stare lunghe settimane a riposo per via di una brutta caduta.

Ero triste e amareggiata, che colpo basso! Ma non posso che essere riconoscente verso tutte le persone, compagni di viaggio in primis, che mi hanno sostenuta e che hanno concretamente badato a me (facendomi anche desistere dal rientrare in Italia).

Non potendo svolgere le attività come avrei voluto mi sono concentrata maggiormente sull’editing di video per promuovere le attività dell’associazione e sull’organizzazione di alcune lezioni di lingua tramite piattaforma online. Quando mi è stato detto che avrei potuto zompettare un po’ di più, allora ho messo le mie energie nelle attività previste in uno dei tanti youth center presenti a Gaziantep.

Come tutte le esperienze di volontariato su campo ci vuole un forte spirito di adattamento a 360 gradi e sono sicura che avrei potuto fare di più in alcune situazioni, ma non si finisce mai di imparare (il bello è proprio questo alla fine, no?)… e nella sfortuna ho comunque imparato a reinventarmi cercando di dare il mio contributo da ferma, pensando, riflettendo e confrontandomi spesso con chi mi stava intorno.

Consiglio questa esperienza perché ti aiuta a capire che le possibilità esistono davvero e che aumentano tanto più tu sia disposta a metterti in gioco e, con la giusta dose di coraggio, pronta ad allontanarti dalla tua confort zone.

E se credi che il tuo percorso di studio sia solo che un pezzo di carta apparentemente inutile, non appallottolarlo, vola con lui!

In bocca al lupo ai prossimi in partenza,
in alto i cuori, sempre!

Elena