RESOCONTO Sebastiano dalla Spagna

In questo mese abbiamo l’occasione di fare molte attività con i pazienti , abbiamo preparato con loro semplici maschere di Carnevale, i pazienti hanno per primo pitturato con il pennello figure preparate dai volontari e dopo avere posto il cartoncino le abbiamo ritagliate, Mercoledì 26 febbraio si è svolta la festa di carnevale presso il bar del centro, tutti i pazienti hanno partecipato, prima della festa noi volontari gli abbiamo pitturato la faccia e colorato i capelli, alla festa hanno avuto l’occasione di ballare. In questo mese abbiamo iniziato una nuova attività, abbiamo accompagnato i pazienti al canile di Plasencia, a ogni paziente veniva assegnato un cane da portare a passeggio, il primo gruppo ha iniziato il 20 di febbraio e il secondo il 26 febbraio. Grazie anche al bel tempo abbiamo avuto la possibilità di giocare nel giardino del centro, abbiamo fatto giochi molto semplici con il pallone come il gioco del torello ( i pazienti si disponevano in cerchio e nel mezzo si poneva un giocatore che doveva tentare di prendere la palla che i giocatori nel centro si passavano, il giocatore a cui veniva intercettata la palla si doveva poi porre nel mezzo), al gioco dei 5 passaggi (si dividevano in due squadre , i giocatori dovevano contare fino a 5 passandosi la palla, l’altra squadra doveva tentare di rubare la palla), semplici giochi di passaggio palla e a pallamano. Il week end ho iniziato a partecipare all’attività del Respiro Familiar con ragazzi con disabilità(Sabato e Domenica),con loro sabato 21 ho partecipato al Carnevale di Malpartida de Plasencia e domenica 29 ad un’esposizione di uccelli nel Parco di Monfrague. Con alcuni volontari e amici locali domenica 22 febbraio sono andato al carnevale di Navalmoral de la Mata, uno dei carnevali più conosciuti in Extremadura assieme a quello di Badajoz, dove abbiamo assistito a una sfilata di carri di carnevale. Il corso di spagnolo che frequento due giorni alla settimana (Lunedì e Mercoledì) ha dato la possibilità ai volontari di fare un esame di valutazione intermedia della conoscenza della lingua, in attesa dell’esame finale che si svolgerà a giugno. A distanza di mesi mi rendo sempre più conto di come questa
opportunità in un altro paese mi arricchisca giorno dopo giorno il mio bagaglio di esperienze e di come mi permetta di crescere personalmente e professionalmente.
A presto.
Sebastiano Beretti