Vai al contenuto

Alla scoperta del cuore della giustizia europea: Una visita di studio alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea a Lussemburgo

Se pensi che l’inglese sia la lingua principale in tutte le istituzioni dell’UE, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea (CGUE) ti sorprenderà. Qui, il francese rimane la lingua dominante e probabilmente continuerà ad esserlo. Nel marzo 2024, i partner di EU Justice Insight hanno organizzato una visita di studio arricchente a questa prestigiosa istituzione, offrendo una visione unica del funzionamento della giustizia europea.

Il 7 marzo 2024, un gruppo di sette studenti di giurisprudenza e rappresentanti del Dialogo Europeo, TFN e Scambieuropei sono stati calorosamente accolti presso la sede della CGUE a Lussemburgo. La loro giornata è stata ricca di attività stimolanti, a partire dalla partecipazione a un’udienza pubblica per il caso C-197/23 S., che si concentra sull’indipendenza dei giudici in Polonia. Questo caso rientra nella procedura di rinvio pregiudiziale, un processo unico in Europa continentale e paragonabile solo ai sistemi dei paesi di common law.

La mattinata è proseguita con una sessione di domande e risposte con il Responsabile della Comunicazione della Corte, il Sig. J. Zammit, fornendo ai partecipanti una comprensione più approfondita delle comunicazioni pubbliche della Corte. Dopo una pausa pranzo, il gruppo ha assistito a una presentazione sul Tribunale Generale tenuta dalla Sig.ra C. Rexha, segretaria legale presso la camera del giudice Schwarcz, e a un’introduzione alla procedura di rinvio pregiudiziale da parte della Sig.ra L. Šenkárová, segretaria legale presso la camera del giudice Gavalec.

La complessità della traduzione legale è stata evidenziata in una sessione con il Sig. J. Čuboň, un giurista-linguista nell’Unità di Traduzione Slovacca. Egli ha sottolineato le sfide nel preservare i significati giuridicamente vincolanti tra le lingue, osservando: “Il francese della strada non è lo stesso del francese dei giudici e degli avvocati.”

La visita si è conclusa con un tour della biblioteca della Corte, dove i partecipanti hanno incontrato il Sig. S. Russo, uno dei suoi amministratori. Questa coinvolgente giornata alla CGUE ha fornito preziose intuizioni e ispirazione, evidenziando la natura complessa e multilingue della giustizia europea.

Il sistema giudiziario europeo è un mix di molte tradizioni legali diverse che lavorano insieme per far funzionare l’UE senza intoppi. Se vuoi saperne di più su come funziona tutto questo, visita il nostro sito web EU Justice Insight. Lì, puoi trovare ottime risorse e materiali per aiutarti a comprendere il mondo affascinante della giustizia dell’UE.

Finanziato dall’Unione europea. Le opinioni espresse appartengono, tuttavia, al solo o ai soli autori e non riflettono necessariamente le opinioni dell’Unione europea o dell’Agenzia Nazionale Slovacca. Né l’Unione europea né la NA possono esserne ritenute responsabili.